Oli da cucina

L’olio è usato come ingrediente ma anche per friggere. Uno dei più comuni è l’olio vegetale. Qui troverai diversi tipi di oli da cucina e l’uso corretto per ognuno.

Olio Vegetale

L’olio vegetale è uno dei più usati comunemente tra tutti gli oli. Può essere trovato frequentemente per l’uso nelle ricette e può essere usato anche per la frittura. In realtà è un composto di vari oli, come quello di mais, soia, palma e girasole.

Olio di Colza

L’olio di colza è uno dei più salutari degli oli da cucina a causa del basso contenuto di grassi saturi e l’alto contenuto di grassi insaturi. E’ comunemente usato per la frittura, ma solo con temperature di frittura medie, circa 230°C.

Olio di Mais

L’olio di mais è contiene relativamente pochi grassi saturi e insaturi. E’ popolare nella margarina ed è usato sia per friggere che per la cottura in forno. Dovrebbe essere usato solo quando si frigge a medie temperature.

Olio di Semi di Girasole

L’olio di girasole ha pochi grassi saturi e molta Vitamina E. Molti produttori di cibo riconoscono i benefici dell’olio di girasole e lo usano negli snack  come le patatine fritte. Può essere usato a casa per friggere, cuocere e per condire insalate.

Olio d’oliva

Ci sono diverse varietà di olio di oliva: extra vergine, vergine, extra leggero e raffinato. L’olio extra vergine di oliva è il più comune di quelli usati. Ci sono molti usi per tutte le varietà, come la frittura, la cottura, la rosolatura e come un ingrediente nelle ricette. L’olio d’oliva è anche usato frequentemente per le insalate.E’ il più salutare di tutti gli oli dato che ha molti grassi insaturi, che è risaputo riducano il rischio di problemi di cuore. Molte persone lo usano nei pasti quotidiani, versandolo sopra i cibi.

Olio di Arachidi

L’olio d’arachidi è un olio eccezionale da usare per le fritture ad alta temperatura.

Olio di conservazione

Tutti gli oli rimangono liquidi se mantenuti a temperatura ambiente, per questo è meglio conservare l’olio in un posto buio e asciutto, come la dispensa.  Gli oli con molti grassi mono-insaturi si conservano fino ad un anno, mentre l’olio l’oliva raffinato, che ha la quantità maggiore di grassi mono-insaturi, può durare anche alcuni anni. L’olio extra vergine e l’olio vergine di olia si mantengono per circa un anno dopo l’apertura. Il periodo di conservazione di tutti gli altri oli è più o meno di 6-8 mesi.